Pubblichiamo la circolare del Ministero dell'Ambiente dal titolo: "Informazioni sulle disposizioni relative all'amalgama dentale previste dall'articolo 10 del Regolamento UE 2017/852 sul Mercurio".

Si trasmette di seguito la nota del Ministro della Salute Giulia Grillo relativa al finanziamento delle borse di studio per il triennio 2018-2021 del corso di formazione specifica in medicina generale...

La Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Liguria, a nome di tutti i Presidenti e Consiglieri degli Ordini Provinciali, esprime profondo cordoglio ai parenti delle numerose vittime del tragico crollo del ponte Morandi...

si pubblica la novità introdotta dai nuovi Accordi Collettivi Nazionali della Medicina Generale e della Pediatria di libera scelta del 21/06/2018.

Ai sensi della Norma Transitoria n. 1 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i  Medici di  Medicina Generale, sancito con intesa in sede di Conferenza Stato Regioni in data 21 giugno 2018, I medici che abbiano acquisito il diploma di formazione specifica in medicina generale successivamente al 31 gennaio 2018 possono presentare domanda per l’inserimento nella graduatoria regionale di Medicina Generale  valevole per l’anno 2019,  entro il 15 settembre 2018. La domanda deve essere corredata dall’autocertificazione del titolo nel frattempo acquisito e dei titoli accademici e di servizio posseduti alla data del 31 dicembre 2017”. Ciò non riguarda, naturalmente i  medici di medicina generale che hanno già presentato domanda di iscrizione alla graduatoria regionale di medicina generale con riserva, entro il 31/01/2018,

Analogamente, ai sensi della  Norma Transitoria n. 1 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i Pediatri di Libera Scelta, sancito con intesa in sede di Conferenza Stato Regioni in data 21 giugno 2018, I pediatri che abbiano acquisito il diploma di specializzazione in pediatria o discipline equipollenti ai sensi della tabella B del D.M. 30 gennaio 1998 e s.m.i. successivamente al 31 gennaio 2018  possono presentare domanda per l’inserimento nella graduatoria regionale di Pediatria di Libera Scelta valevole per l’anno 2019,  entro il 15  settembre 2018. La domanda deve essere corredata dall’autocertificazione del titolo nel frattempo acquisito e dei titoli accademici e di servizio posseduti alla data del 31 dicembre 2017”.

A fronte di tale possibilità di iscrizione alle graduatorie regionali di Medicina Generale e di Pediatria di libera scelta, valevoli per l’anno 2019, concessa dalle citate norme, al fine di agevolare i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri aventi diritto ed interessati, la Regione Liguria fornisce, mediante pubblicazione sul sito www.regione.liguria.itsezione Salute e Sociale/Sanità/Modulistica Graduatorie Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera scelta anno 2019,    i relativi modelli di domanda, in formato scaricabile, corredati di nota di compilazione.

i medici di medicina generale ed i Pediatri interessati devono  presentare la domanda  entro il 15 settembre 2018.

Si pubblica l'avviso di apertura del bando pubblicato sul BURL della Regione Lombardia - Serie Avvisi e Concorsi n. 31 del 01 agosto 2018. Scadenza domande 16 agosto 2018 

Sulle vaccinazioni lanciamo un appello al Parlamento, perché, nelle sue decisioni, rispetti sempre la scienza e metta il Ministro della Salute, Giulia Grillo, nelle migliori condizioni per lavorare”.
Così il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, interviene all’indomani dell’approvazione, al Senato, dell’emendamento al decreto “Milleproroghe” che, di fatto, fa slittare di un anno l’obbligo vaccinale come condizione per l’ingresso alle scuole dell’infanzia e ai nidi.
“Esprimiamo la nostra piena fiducia nel Ministro e le assicuriamo il nostro sostegno, sapendo che potrà contare anche su tutti gli organismi tecnico-scientifici a sua disposizione per garantire le coperture vaccinali senza compromettere o ledere alcun diritto” continua il presidente Fnomceo.
“L’articolo 32 della nostra Costituzione tutela la Salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettivitá - conclude -. Al Ministro il compito di attuare tale tutela, attraverso politiche sanitarie che si fondino sulle migliori evidenze scientifiche a nostra disposizione.

Pubblichiamo la lettera e l'analisi meteo riguardante l'ondata di calore di questi giorni

Pubblichiamo in allegato la Comunicazione del MEF relativa alla ricerca di 220 medici ed il link alla pagina del MEF.

La FNOMCeO con comunicazione n. 78, informa di aver messo a disposizione di tutti gli iscritti agli Ordini, un questionario anonimo relativo alla Violenza sugli Operatori Sanitari e Bornout.
LINK questionario denominato “Violenza sugli operatori sanitari e burnout”: http://questionario.fnomceo.it/index.php/958667/lang-it

 

Via libera della Giunta Regionale, su proposta della Vicepresidente e Assessore alla Sanità Sonia Viale, al finanziamento di 12 borse di studio per la formazione specialistica, così da implementare le borse di studio delle Scuole di Specializzazione e garantire una risposta efficace alle carenze di professionisti.

L’impegno complessivo per i prossimi cinque anni ammonta a 1 milione e 406mila euro di cui: 300mila euro per la prima annualità (2018), 300mila euro per la seconda annualità (2019), 312mila euro per la terza e quarta annualità (2020-2021) e 182mila euro per la quinta annualità (2022).

Esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto anche il Prof. Alessandro Bonsignore, Presidente FROMCeO Liguria, il quale ha sottolineato che “l’istituzione, per la prima volta, di borse regionali liguri per la formazione specialistica è il frutto del lavoro portato avanti - in maniera sinergica, in questi anni - da Alisa e dagli Ordini dei Medici in tema di fabbisogni concreti, distinti per specialità e per singoli territori. Il nuovo obiettivo che ci si pone - prosegue Bonsignore - è, adesso, quello di individuare le risorse necessarie ad implementare, nei prossimi anni, il contingente di borse di studio regionali.

Torna su